Covid-19 restrizioni divieti e …… il rovescio della medaglia

Dal 4 maggio il governo ha cominciato ad allentare le restrizioni e diverse regioni ragionando autonomamente hanno emanato nuovi decreti a favorire ancor di più la libertà dei cittadini. Sì perché è la “libertà” che molti in Italia reclamavano durante il lockdown, sentendosi prigionieri di uno stato dittatoriale di fronte ad una pandemia mondiale che nonostante i trentamila morti a dir loro non esisteva. Così appena spezzate le catene in tanti si sono riversati nelle piazze, nelle spiagge o nei parchi, in barba a tutte le regole poste in essere a tutelare la salute dei cittadini. A mio parere ora per cercare di arginare questo fenomeno bisognerà fare il contrario riaprire tutte le attività. Così facendo le persone torneranno a lavorare riprenderanno la loro quotidianità ed in parte normalità, non avendo più il tempo di andare a zonzo in maniera disordinata. Già perché il problema che si sta verificando e’ il disordine, l’assembramento incontrollato. Se oggi provate ad entrare in un qualunque fruttivendolo dovete farlo uno alla volta con le mascherine, i guanti e riparati da plexiglas. Tutti gli esercizi ormai cominciano a delinearsi in regola a queste misure, così diventerà più sicuro andare in un centro commerciale che vagare senza una meta sulla battigia di una spiaggia. Gli spazi chiusi saranno tutti controllati, in alcuni casi anche con l’aiuto di vigilantes. Divieti e restrizioni che sulla strada restano difficili da attuare. Paradossalmente anche il calcio dovrebbe ripartire, in estrema sicurezza ma deve farlo, perché è l’unico modo per tenere incollati milioni di italiani davanti alla Tv. Quello del liberi tutti e’ una questione psicologica, tornando a lavorare o entrando in un negozio ci si sentirà più vulnerabili trovandoci in uno spazio ridotto e quindi egoisticamente saremo più intenti a proteggerci per la nostra incolumità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...