Non solo Bayern …..

In queste prime giornate di Bundesliga giocate a ritmi forsennati con la possibilità di cinque cambi a partita e’ il turnover ha farla da padrone. Se da una parte ci sono le Big che hanno rose adeguate per gestire alla meglio questa situazione venutasi a creare, dall’altra ci sono le piccole e medie squadre che si aggrappano ai loro giovani. E’ il caso del Herta Berlino dove il 4-2-3-1 di Labbadia ha messo in luce Lukebakio e Cunha. Il primo nazionale belga di origine congolese viene impegnato a destra nei tre dietro Ibesevic. Si sta facendo apprezzare per la sua velocità sulla fascia fornendo assist ai compagni. Ma anche da prima punta attaccando la profondità e sfruttando un buon tiro riesce a dare il meglio di se. Il secondo, brasiliano nel mirino del PSG e scartato troppo presto da Rangnick e’ un attaccante completo con un fisico brevilineo che gli permette anche di partire da dietro. Ha nel dribbling il suo punto di forza e sotto porta difficilmente sbaglia grazie all’ottima mira. Nel Mainz, Ridle Baku centrocampista tutto polmoni dal piede elegante esploso nel ruolo di esterno destro è diventato lo stakanovista della squadra. Il buon campionato del Colonia ha messo in luce Ismail Jakobs, cresciuto nelle giovanili può fare tutti i ruoli della fascia sinistra, dotato di una buona progressione e facilità ad arrivare sotto porta e’ spesso schierato nei 5 di centrocampo o nei tre davanti in quanto il suo controllo di palla non perfetto lo rende meno appetibile come terzino. Christoph Baumgartner ha preso l’ Hoffenheim per mano, con i suoi sei goal e’ un trequartista adattato anche a mezzala sinistra e grazie agli inserimenti sfrutta spesso la sua caratteristica di arrivare lanciato nel area avversaria e battere inesorabilmente a rete. Eduard Lowen sta facendo la fortuna del Augsburg mediano di forte corporatura reinventato trequartista che fa dell’elevazione abbinata alla potenza e precisione del tiro anche un discreto marcatore. Le buone prestazioni del Friburgo hanno messo in mostra Robin Koch forte nel gioco aereo e nel anticipo ha una buona visione di gioco e può essere schierato sia in difesa che al centro del campo. Sulla fascia destra invece c’è Roben Sallai rapido e tecnico la classica spina nel fianco delle difese avversarie, dopo un girovagare per l’Europa sembra aver trovato la giusta dimensione. Nel mediocre campionato del Francoforte si salva il giapponese Kamada regista vecchio stile che si fa notare anche sotto rete. Difensore veloce ed abile nei recuperi con discreta propensione aerea, lo Schalke 04 ha bisogno del miglior Kabak per venir fuori dal profondo tunnel in cui è sprofondato. Ora proviamoli a metterli tutto insieme partendo da Florian Kastenmeier promettente estremo difensore del Düsseldorf , che ha nel gioco di piedi la sua arma migliore:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...