Focus Serie B (trentaduesima giornata)

A sei giornate dal termine la classifica corta rende la serie cadetta sempre più intrigante.

PisaCittadella 2-0

Nella prima partita della giornata il Pisa apre le marcature sul finire del primo tempo con un rigore di Marconi, al tredicesimo centro stagionale, per un atterramento di Masucci in area. Sbloccando un match molto equilibrato. Nella seconda frazione di gioco il Cittadella tiene in mano il pallino del gioco senza però mai impensierire il portiere Gori. Nonostante l’ingresso del centravanti De Marchi per dare più pericolosità alla manovra ospite. Anzi è allo scadere della partita che il centrocampista Marin sfrutta una ribattuta in area di Paleari, siglando il suo primo goal in carriera. Tre punti fondamentali per la corsa dei toscani ai play off che fanno felici i tifosi fuori l’Arena Garibaldi (alcuni anche sui terrazzi delle abitazioni circostanti) i cui cori riecheggiano in tutto lo stadio.

Perugia-Pordenone 1-2

Al Curi la sblocca subito Mazzocco con un colpo di testa al secondo minuto di gioco a battere Fulignati. Ma dopo soli quattro minuti Falzerano con una sua bella iniziativa personale disegna con il mancino un diagonale perfetto riportando il match in equilibrio. Al trentanovesimo è di nuovo il Pordenone a portarsi in avanti, bravo Ciurria a raccogliere in girata un traversone di De Agostini. Nel secondo tempo l’entrata di bomber Iemmello rende più vivace l’attacco umbro. Ma l’espulsione di Falzerano lascia la squadra di Cosmi in 10 togliendo ogni speranza ai grifoni.

Frosinone-La Spezia 2-1

Una sgroppata di Rohden sulla destra trova pronto Salvi che sblocca il digiuno dei ciociari dopo 395 minuti senza andare a segno. Al quinto della seconda frazione di gioco Galabinov dopo essersi procurato il rigore su trattenuta di Capuano in area, spiazza Bardi dagli 11 metri riequilibrando le sorti dell’incontro e siglando il suo quinto centro stagionale. Ma ancora Salvi questa volta con un assist serve il 2-1 per Paganini. Importante vittoria degli uomini di Nesta che ipotecano i play off.

Crotone-Benevento 3-0

Calabresi più motivati si portano subito in vantaggio grazie al solito Simy di testa, che qualche minuto dopo raddoppia sfruttando la sua fisicità in area per trafiggere di nuovo il portiere ospite Montipò. Ancora il gigante nigeriano con un piattone su cross di Gerbo da destra fissa il risultato sul 3-0.

Simy Crotone

CremonesePescara 1-0

Il delicato match salvezza dello Zini, s’indirizza subito verso i grigiorossi grazie all’ex di turno Valzania, con un destro di controbalzo manda la sfera sul palo e poi alle spalle di Fiorillo. Nel secondo tempo fuori Balzano e dentro Pucciarelli con il Pescara che attacca a testa bassa. Ci vuole il miglior Ravaglia per sventare una prodezza da fuori area di Clemenza. Ma i Lombardi riescono a conquistare i tre punti tirandosi parzialmente fuori dai play out .

SalernitanaJuve Stabia 2-1

Partita iniziata con tre minuti di ritardo per un buco nella porta di casa. Al quinto granata in dieci per espulsione di Aya per fallo su Canotto lanciato a rete. Ma sono i campani a passare in vantaggio su una bella giocata in area di Akpro ben imbeccato da Kiyine. La Salernitana sembra aver il pallino del gioco in mano, ma un assist di Canotto sulla sinistra da la palla del pareggio a Forte. Il solito Gondo a 10 minuti dalla fine riporta Salerno nei play off dopo una bella giocata ancora di Akpro.

Entella-Chievo 1-1

I liguri aprono il match alla mezz’ora del primo tempo con uno scatto di Rodriguez per Mazzitelli e secondo goal stagionale del ex Roma dopo essere arrivato a gennaio. Ma i clivensi arrivano al pareggio con Rigione fiondandosi in scivolata su una palla morta nell’area della formazione di casa. Pareggio giusto tra due compagini che si equivalgono.

Venezia-Empoli 0-2

In laguna più vivaci i toscani. Una bella punizione di Ciciretti sul finale della prima frazione è sventata da Lezzerini che vola fino all’incrocio dei pali. Ma nulla può all’inizio del secondo tempo sul tiro di Mancuso in area, dopo un errore di Vacca in disimpegno che perde un contrasto. Più tardi l’Empoli raddoppia in contro piede grazie ancora a Mancuso supportato nella discesa dalla forza fisica di Zurkowski.

Mancuso Empoli

Cosenza-Ascoli 0-1

Al Gigi Marulla la paura fa 90. Più vivaci gli ospiti con i tiri piazzati di Ninkovic. Proprio un suo assist serve Scamacca che batte Perina. A nulla vale l’assalto finale dei cosentini con l’entrata di Asencio, facendo sprofondare la squadra di Occhiuzzi al penultimo posto in classifica.

Trapani-Livorno 2–1

Al Provinciale di Trapani succede tutto nei minuti finali. Un dismesso Livorno passa in vantaggio a sette minuti dalla fine con un lampo di Murillo da quasi centrocampo, batte un incerto Carnesecchi colpevolmente fuori dai pali. Dopo che i siciliani avevano dominato il campo per tutto il match sotto la sapiente guida di Taugordeau. Ma il goal scuote gli amaranto e sul capovolgimento di fronte una punizione di Scaglia trova la testa di Pettinari per 1-1. Ancora un assist del numero 21 in maglia granata serve un tiro al volo di Dalmonte che ribalta la partita e tiene vive le speranze play out della squadra di Castori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...