Dennis Man: un talento in Emilia

Origini e carriera

Dennis Man è un giocatore di nazionalità rumena classe 98. Fisico longilineo e scattante, inizia la sua carriera in patria partendo dalla prima divisione nel Uta Arad. Dopo due stagioni le sue giocate hanno attirato l’attenzione della più blasonata Fcsb ovvero lo Steaua Bucarest. Arrivato per 400 mila euro in maglia rossoblu ruba subito la scena, diventando uno dei punti di riferimento nella squadra della capitale, conquistandosi anche la nazionale. 

Caratteristiche techniche

Attaccante mancino che ama giocare lungo la fascia destra. Grazie alla sua velocità riesce a fare tutta la corsia per poi accentrarsi verso la porta, non proprio un assist man, perché spesso preferisce concludere direttamente. Bravo sia negli spazi lunghi, che nel uno contro uno. L’abilità nei dribbling e le sua classe gli permettono di superare con facilità gli avversari di turno, anche se ricorrono al raddoppio di marcatura. Buon fiuto del goal: dotato di precisione nel tiro, giusta forza e quel guizzo balistico che non guasta mai, spesso lo rendono imprevedibile. Abile anche nelle palle alte rivelandosi un discreto colpitore di testa, diverse sono le reti realizzate facendosi trovare sempre pronto in area di rigore.

Voluto fortemente dal presidente Krause ed acquistato per 14 milioni di euro con un contratto che lo lega ai ducali fino a Giugno 2025. La società scudata ha davvero spesa una bella cifra per un ragazzo che ha giocato solo nella Liga 1 del suo paese, con qualche timide apparizioni in Europa League. Ma il talento c’è tutto, a mio avviso rappresenta un ottimo investimento che avrà i suoi risvolti positivi. Congeniale al gioco di D’Aversa, per quel attaccante di fascia destra che manca dopo la partenza di Kulusevski. Nonostante il penultimo posto in classifica, il Parma non è quel armata brancaleone allo sbando, ma ha giocatori di qualità che se messi nelle giuste condizioni tattiche possono sicuramente risollevare i gialloblù dalle sabbie mobili della bassa classifica e l’innesto del giovane attaccante ex Steaua Bucarest può rappresentare quella marcia in più che tanto manca agli uomini del mister Abruzzese. Dopo un mercato estivo fallimentare che ha visto arrivare giocatori come Brunetta o Cyprien mai entrati in sintonia con il calcio italiano, forse finalmente il ds Carli sembra aver trovato l’uomo giusto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...