Difesa Parma: non solo Buffon

Il ritorno di Buffon in maglia gialloblù, per lui un biennale con possibilità di rimanere nei ranghi societari a fine carriera, ha diviso fortemente l’ambiente tra favorevoli e contrari. Il suo “giuro amore eterno al bianconero”, con la decisione di vestire negli ultimi suoi due anni la maglia 77 della Juve, numero che richiama all’anno di fondazione dei Boys Parma, ha trovato sopratutto lo zoccolo duro della tifoseria contrario al suo arrivo. Al di là dei sentimentalismi sempre più accantonati nel calcio moderno, quello del ex campione del mondo è un bel colpo che da esperienza e sicurezza, nonostante i suoi 43 anni il portiere può ancora fare la differenza. Ma il presidente Krause non si ferma qui, dando carta bianca al ds Ribalta, con il compito di rifondare completamente tutto il reparto difensivo.

Per la difesa a 4 del neo tecnico Maresca i sicuri partenti sono Conti e Bani per fine prestito e Bruno Alves in scadenza di contratto. Gagliolo ha richieste in serie A della Salernitana del suo mentore Castori, su Pezzella si sono accesi i riflettori dei lusitani del Porto. Laurini saltato lo scambio con Provedel dello Spezia, rimane sul mercato ma potrebbe anche restare. Si cercano invece acquirenti per Iacoponi giunto ormai a fine ciclo in maglia emiliana. Confermati Busi e Valenti, pronti a riscattare una stagione in cui hanno un po’ deluso le attese, così come Dermaku di ritorno da Lecce. Perno centrale sarà sicuramente l’argentino Osorio, tranne l’arrivo di offerte impossibili da rinunciare.

In entrata il piatto forte è rappresentato dal romanista Fazio. Inseguito invano anche nella scorsa sessione invernale, c’è da superare ora la concorrenza di Verona e Sampdoria, per un costo del cartellino che si aggira sugli 800mila euro. Per la fascia sinistra interessa molto Alejandro Baldé, promettente diciassettenne che milita nel Barcellona B. Terzino di spinta, che ama fare tutta la corsia, dotato di corsa e bravo nel uno contro uno; perfetto nel servire assist ai compagni, ma riesce a distinguersi pure in copertura. Un profilo completo di cui si aspetta una risposta del club blaugrana. Segue in seconda battuta l’ex Palermo Aleesami. Mentre sul altro versante i monitor sono puntati su Enrico Del Prato, scuola Atalanta, under21 in prestito alla Reggina nella scorsa stagione. Difensore duttile che non disdegna le sortite sulla fascia e può ricoprire anche il ruolo di centrale.

Il deludente campionato passato terminato con l’ultimo posto in classifica ha lasciato amareggiato tutto l’ambiente, partito con ben altre aspettative. In queste prime schermaglie di mercato il Parma sembra avere le idee molto chiare per una pronta risalita, anche se l’ingaggio del tecnico Maresca rappresenta la prima scommessa da vincere.

Un giovanissimo Buffon con la maglia del Parma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...